CONTACT IMPROVISATION

La Contact Improvisation è una danza che nasce in America alla fine degli anni '60 grazie alla ricerca di un gruppo di danzatori e atleti guidati da Steve Paxton, allievo di Merce Cunningham.
Una delle basi fondanti di questa ricerca di movimento è l'osservazione delle leggi fisiche applicate a uno o più corpi in movimento. Che effetto fa la gravità su di noi? Come si impara a gestire il peso, proprio e altrui? In che modo rendere il movimento fluido, dinamico, utilizzando al meglio le risorse disponibili nel momento presente?
La CI è una danza che indaga lafiducia reciproca, la fluidità, l'ascolto, l'apertura, ed è una pratica di improvvisazione: un continuo invito a restare nel presente, senza anticipare le azioni future o restare ancorati ai movimenti appena conclusi.

Usa la forza di gravità e il pavimento come due partner, invita ad un'attiva ricerca del proprio movimento, per poi incontrarsi nella relazione dinamica con l'altro.
Per volontà del fondatore e dei primi ricercatori, la CI è una forma di danza aperta che attinge da altre discipline, quali le arti marziali, le pratiche somatiche, la ginnastica, l'improvvisazione, la cui ricerca può essere nutrita con immagini, col vissuto individuale, con la propria storia e le proprie sensazioni. La Contact Improvisation è una continua indagine in movimento dove l'individuo si pone in relazione allo spazio, a sé stesso, agli altri.

Orari:
Adulti e ragazzi
martedì 20.30-22.00 open level

Insegnanti: Elisa Ghion